Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Procedendo ad utilizzare il sito, anche rimanendo in questa pagina, acconsenti all'uso dei cookie.

  • TESSERAMENTO CBC 2017-2018

    A SOSTEGNO DI UNA FEDE !!
  • A CUOIO,ERBA,SUDORE...IL DIPLOMA DI MERITO DEL 35°FICTS FEST DI MILANO!

  • IL CBC ON AIR

    DAL 9 SETTEMBRE Tutti i Sabato mattina dalle 11 alle 12 su RADIO BOLOGNA UNO in FM 89.8 MHz oppure scaricando la APP per cellulari sull'APPStore
  • 1
  • 2
  • 3

Il DALL'ARA CHE VORREI...

Sport Campus Andrea Costa: progetto ideato dall'associazione PROBologna

Il nuovo programma si concentrerà principalmente nel perimetro dello stadio Dall’Ara e nell’area antistante, denominata convenzionalmente “Antistadio”, mentre le zone limitrofe accoglieranno funzioni minori e di supporto alle attività sportive principali. I due spazi saranno collegati da una galleria commerciale pedonale che attraverserà via Andrea Costa.

L’intervento nella zona settentrionale prevede la realizzazione di una collina artificiale che sfrutterà gli spazi sottostanti per il posizionamento di parcheggi interrati, palestre polifunzionali, servizi allo sport e punti vendita di settore, dove per esempio sperimentare nuove formule commerciali già consolidate all'estero, come il try&buy. I volumi emergenti dalla collina avranno l'affaccio esclusivamente sui prospetti sud, est ed ovest nel pieno rispetto del complesso cimiteriale che si trova a nored e presenteranno un tetto verde calpestabile attrezzato a giardino pubblico.

L’edificio della bocciofila, storico punto di riferimento per i residenti del quartiere ed i frequentatori dello stadio, sarà incluso nell’intervento e, grazie all’apertura delle vetrate sulle facciate meridionali ed orientali, verrà direttamente integrato agli spazi pubblici di nuova realizzazione.

Un nuovo edificio di grande importanza per lo Sport Campus sarà certamente la palestra polifunzionale situata nell’angolo orientale della collina. Qui potranno essere organizzati incontri ufficiali di pallamano, basket e pallavolo, oltre ad allenamenti in parallelo, suddividendo lo spazio in tre palestre indipendenti grazie a pareti mobili. Ai livelli superiori la struttura si assottiglierà, prendendo la forma di una torre con pareti inclinate, dove troveranno spazio il fitness club ed il centro benessere equipaggiato per saune, massaggi e fisioterapia, oltre ad una palestra dedicata all'arrampicata. Accanto sorgerà un edificio di minori dimensioni, con affaccio in aggetto su via Andrea Costa, dedicato alla pratica di discipline artistiche e ginniche. I club di pugilato, lotta, boxe ed arti marziali, attualmente collocati all’interno dello stadio, saranno riposizionati in locali più spaziosi e adeguatamente illuminati, nella zona dell’Antistadio.

Il programma sportivo sarà integrato da attività commerciali e servizi che verranno distribuiti su due livelli attorno alla piazza centrale, accessibili sia dal parcheggio interrato che dal fronte stradale: qui saranno predisposti locali a carattere ricreativo come caffetterie, bistrot, ristoranti, wine-bar o birrerie e negozi tematici legati al mondo dello sport e del tempo libero che renderanno lo Sport Campus Andrea Costa attivo, vivace e frequentato durante l’intero arco della giornata.

All’interno di uno dei blocchi terrazzati, in posizione centrale, è prevista la realizzazione di una sala polivalente attrezzata sia per la proiezione su grande schermo di eventi sportivi e non, sia per l’organizzazione di seminari, conferenze stampa o riunioni di quartiere.

Una ampia porzione del livello interrato dell’area dell’Antistadio e due settori al piano stradale saranno interamente adibiti a parcheggio, riservando un’ampia zona come posteggio coperto per biciclette e ciclomotori. Dalle uscite pedonali dal garage sarà possibile raggiungere direttamente sia i giardini terrazzati al livello superiore, sia accedere alla piazza interna da cui si snoda la galleria commerciale, collegata con un ampio passaggio interrato all’arena dello stadio.

L’ingresso principale allo stadio Dall’Ara dal versante di via Andrea Costa avverrà dunque al livello inferiore rispetto al piano stradale ed una grande piazza all’aperto, circondata da esercizi commerciali, accoglierà il deflusso della massa di tifosi.

L’edificio sarà ristrutturato con l'obiettivo di valorizzarne il più possibile le caratteristiche formali originali e nel pieno rispetto degli standard Uefa, per permettere di ospitare le partite di girone eliminatorio della fase finale di un torneo internazionale, oltre a garantire l’agibilità della struttura nel caso in cui la squadra di casa si guadagni la qualificazione alle coppe internazionali per club (Europa League o Champions League).

Gli edifici delle piscine verranno preservati nella forma e nella funzione, mentre un nuovo volume sarà realizzato lungo via dello Sport, in corrispondenza dell’entrata della tribuna d’onore: il piano interrato e la quota stradale saranno destinati a parcheggio riservato rispettivamente ai vip, agli addetti stampa e televisione e, separatamente, ai tifosi ospiti; i livelli superiori ospiteranno palestre per la ginnastica artistica, ritmica e a corpo libero, un punto di ristoro, una foresteria e spazi per uffici dove potrebbero trasferire le rispettive sedi alcune associazioni sportive, oppure imprese e centri di ricerca legati allo sport, come ad esempio laboratori impegnati nello sviluppo di tecnologie all’avanguardia in materia di dotazioni, attrezzature, capi d’abbigliamento e calzature sportive; realtà per altro già presenti sul territorio locale, come testimonia l'esempio eccellente rappresentato da imprese come la Macron, già affermata nel panorama internazionale.

La torre Maratona sarà interamente ristrutturata per accogliere servizi culturali e ricreativi come il Museo dello Sport ed una sport-lounge dedicata ai sostenitori dei club, collegata al ristorante con terrazza panoramica che affaccia direttamente sul campo da gioco.

In fine, nella zona meridionale, in corrispondenza dell’ingresso San Luca, sfruttando la pendenza del terreno ed i relativi salti di quota, sarà realizzato un piccolo edificio con servizi e tribune per il playground del Meloncello, nel rispetto della lunga tradizione cestistica della zona.

La pista e le attrezzature per l’atletica così come il campo da calcio dell'Antistadio saranno ricollocati all’interno del parco adiacente la Certosa, rinominato parco Giacomo Bulgarelli. L’area, collegata, grazie ad un sistema di sentieri pedonali e ciclabili, agli spazi verdi limitrofi, sarà dotata di nuove attrezzature e servizi per la pratica di attività sportive e ricreative all’aria aperta . Al fine di riorganizzare in maniera più efficiente l’area adibita a parcheggio, gli impianti del Tennis Club Nettuno verranno ottimizzati, mantenendo invariata l'attuale superficie a sua disposizione.

Un' iniziativa di:

ASSOCIAZIONE PROBologna
CENTRO BOLOGNA CLUBS

Un Progetto di:

BRENSO ARCHITECTURE&DESIGN
TECNICOOP

In collaborazione con:

STUDIO TECNICO EROE
STUDIO GHIRETTI
STUDIO TECO+
ROBERTO LAMBORGHINI
FRANCESCO MIGNANI
GIACOMO FORNI
NICOLA DI VIRGILIO
MARIA TERESA SALOMONI